Intitolata a Giovanni Della Ferrera la nuova base logistica mobile del soccorso alpino ossolano

Successo anche per l'esercitazione italo-svizzera, per la prima volta "a porte aperte"

Formazza -

Il tempo alla fine è stato clemente, permettendo che si svolgesse davanti a un buon pubblico l'esercitazione italo-svizzera del soccorso alpino. Ieri mattina nei pressi della Cascata del Toce sono stati organizzati cinque scenari di ricerca.

"Si è svolto tutto bene, senza la pioggia che le previsioni meteo avevano annunciato - spiega Matteo Gasparini, delegato della X delegazione Valdossola del soccorso alpino civile - .Per la prima volta l'esercitazione congiunta, che effettuiamo una volta all'anno da diversi anni, si è tenuta a "porte aperte" dando la possibilità alla gente di osservare sul campo come operiamo".

Nel pomeriggio s'è invece tenuta l'intitolazione della nuova base logistica mobile di soccorso a Giovanni Della Ferrera, compianto capostazione di Formazza, scomparso in seguito ad un incidente, nel 2018. Il veicolo è stato donato dalla Fondazione La Stampa - Specchio dei Tempi. 

Ricerca in corso...