Addio a Ada Piffero, l’ultima testimone del martirio di don Giuseppe Rossi

VANZONE CON SAN CARLO -

Si è spenta Ada Piffero Sonzogni, classe 1925, mamma del sindaco di Vanzone con San Carlo, Claudio Sonzogni, di Marco redattore del giornale Il Rosa e di Chiara.

Ada Piffero era l’ultima testimone vivente del martirio di Don Giuseppe Rossi, il giovane parroco di Castiglione Ossola trucidato dai nazifascisti nel 1945. Lei raccontava: “Una domenica di marzo un milite s’è presentato a casa mia e consapevole dell’atrocità commessa dal suo comando militare, mi ha rivelato dove il sacerdote era stato sepolto, giù nel vallone di Colombetti. Quell’uomo, già anziano, giurò di non essere stato lui l’autore dell’orrendo crimine e si raccomandò di dire che fu un sogno a svelarmi il segreto. Scesi nel vallone, sulla strada vedevo le canne spianate dei mitra, qualcuno mi gridò di fermarmi ma non gli ho dato ascolto. Poi vidi del sangue fra il muschio, le foglie sporche, un mucchio di sassi e l’abito talare che affiorava dal terriccio. Tornai su tremando, sulla piazza incontrai il milite, aveva gli occhi sbarrati e lo sguardo atterrito. Il corpo del giovane prete fu poi adagiato su una scala a pioli, lavato nella fontana di Colombetti e, fra lo sgomento generale, portato in canonica” .

Ada Piffero ha conservato nitido quel terribile ricordo a testimonianza di uno degli incresciosi episodi legati al periodo della lotta per la liberazione.

Domani, sabato 2 febbraio alle ore 20.30 sarà recitato il Rosario nella chiesa di Castiglione e domenica alle ore 14.00 si celebreranno i funerali.

Alla famiglia Sonzogni giungano le più sentite condoglianze da tutta la Redazione di Ossolanews.

Walter Bettoni
Ricerca in corso...