Addio a Mario Congia, testimone della tragedia mineraria di Pestarena del 1961

macugnaga -

Si è spento a Iglesias Mario Congia, classe 1930, uno degli ultimi sardi che hanno lavorato nelle miniere d’oro di Pestarena e da lì estratto l’oro del Monte Rosa.
Mario Congia, alla fine degli anni ’50 del ‘900, lavorava per l’AMMI (Azienda Minerali Metallici Italiani) a Monteponi e dalla stessa società venne mandato nelle miniere di Pestarena in qualità di sondatore minerario. Era presente in galleria il giorno del terribile incidente minerario costato la vita a quattro operai. Quell’episodio lui l’ha descritto nel libro autobiografico: “Miniera, racconti di vita”.
Dopo cinquant'anni Mario Congia è tornato nel paese dell'oro e qui ha incontrato Angelo Iacchini, suo compagno di lavoro. 
Dalla loro idea, dal sogno di due vecchi minatori che si sono ritrovati dopo cinquant’anni, è nato il gemellaggio che oggi unisce il Comune di Iglesias con i Comuni della Valle dell’Oro del Monte Rosa.

Walter Bettoni
Ricerca in corso...