Calcio in 'quota', Italia-Svizzera finisce 1 a 2, continua il dominio elvetico

macugnaga -

Una giornata eccezionale con un magnifico sole primaverile ha accolto le compagini di Italia e Svizzera al Passo del Moro per la partita di calcio sulla neve che poneva di fronte due delle compagini che saranno impegnate l’anno prossimo nei Campionati d’Europa riservati alle squadre amatoriali dei paesi di montagna.

Dopo il ricevimento da parte delle autorità presenti in piazza del Municipio a Macugnaga, le squadre sono salite ai quasi tremila metri del Moro, dove gli uomini della MTS, avevano allestito sulla neve un perfetto campo da calcio. In alta quota, gli onori di casa sono stati resi dalle donne della Walser Verein z’Makana e da quelle nei tradizionali costumi della Valle Anzasca. Dopo gli inni nazionali, suonati dal vivo dal Corpo Musicale di Fomarco diretto dal maestro Fabrizio Bionda, è stato Fabian Furrer, presidente del comitato organizzatore degli Europei per Paesi di montagna, a dare il calcio d’inizio. Spettacolare e tirata la partita di calcio che ha visto prevalere di stretta misura la compagine svizzera, per l’occasione guidata da mister Martin Andermatt ex nazionale rossocrociato degli anni ottanta. Nella squadra azzurra, guidata dal veterano Aldo Noce c’è comunque piena soddisfazione per lo spettacolo offerto.

Da parte sua Franco Piantanida, presidente dell’associazione Bergdorf Italia sottolinea: "È stata una giornata di sport e divertimento che rinsalda maggiormente l’amicizia fra le nostre squadre. Ci rifaremo nei prossimi incontri".

 

Walter Bettoni
Ricerca in corso...