Tutto pronto a Macugnaga per la Ski Raid, gara Top Classic Individual - Internationale Open di ski-alp

macugnaga -

Tutto è pronto a Macugnaga per la gara di ski-alp che si correrà domenica prossima, 17 marzo al cospetto della parete est del Monte Rosa.

Roberto Olzer, presidente dello Sci Club Valle Anzasca organizzatore della manifestazione e stratega della logistica dice: «Confidando nel bel tempo, abbiamo installato il Gazebo Festival in un punto strategico da dove si potrà vivere la gara a 360° con un binocolo si potrà seguire l’intero percorso».

«Il tracciato – sottolinea Fabio Iacchini, direttore di percorso – ricalca in parte quello degli anni precedenti con qualche sostanziale novità. La partenza sarà data dal Belvedere, nelle immediate vicinanze dell’arrivo della seggiovia. I percorsi saranno subito divisi: gli uomini attraverseranno il ghiacciaio e raggiungeranno l’Alpe Fillar. Da qui saliranno fino a quota 2500 m nelle vicinanze del bivacco Belloni per il 1° cambio d’assetto. Affronteranno la discesa di una parte del canalone Tyndall fino a quota 1900 m per il 2° cambio.

Giovani e donne invece proseguiranno in direzione della cappella Pisati. Gli uomini, scesi da Tyndall, transiteranno dinanzi al Gazebo Festival, punto di controllo dei cancelli orari. Da qui in poi, i tracciati si uniranno fino al traguardo.  Gli atleti della Top Classic individuale proseguiranno passando nelle vicinanze della cappella Pisati e puntando dritti verso il Lago delle Locce. 3° cambio, con un tratto a piedi. 4° cambio discesa in direzione del rifugio Zamboni Zappa con il 5° cambio: messe le pelli, proseguiranno per il colletto del Pizzo Bianco salendo dal canalone Chiovenda. 6° cambio: sci nello zaino e ramponi ai piedi dovranno raggiungere la sommità del colletto a quota 2900 m. 7° cambio: discesa finale verso la vecchia pista dei Piani Alti, l’Alpe Rosareccio e da qui giù fino all’abitato di Opaco. 8° cambio, sci nello zaino e volata finale verso il traguardo sito in piazza Municipio a Macugnaga Staffa».

Aldo De Gaudenzi, presidente del Fans Club “Damiano Lenzi” e direttore di gara sta vivendo giornate intense di impegno per gli ultimi ritocchi organizzativi e le ultime uscite sul percorso, sospira e aggiunge: «Anche quest’anno dobbiamo ringraziare tutti i volontari che ci hanno dato un grande ed indispensabile aiuto, a tutti i livelli. Confidiamo nel tempo, noi abbiamo predisposto un tracciato molto tecnico, senza elevate difficoltà. Dislivello + 1750 m per gli uomini e + 1150 m per le donne e gli juniores con una discesa finale decisamente impegnativa ma che dovrebbe presentare neve invernale. Da segnalare che, grazie alla collaborazione con MTS, la società degli impianti, sarà possibile salire al Belvedere dalle ore 6.00 alle 8.30 alla tariffa speciale di 5,00 euro (Andata e ritorno).

Nonostante la scarsità delle precipitazioni nevose, il percorso si presenta in ottime condizioni. L’anfiteatro del Monte Rosa è pronto per offrire il meglio. Sarà una grande gara, una competizione internazionale d’alto livello. Vi aspettiamo nella zona del Gazebo Festival».

Nel pomeriggio, in piazza Municipio, si terranno le premiazioni (in caso di cattivo tempo si ripiegherà sulla Kongresshaus).

Foto Andrea Vola

Ricerca in corso...