Uno sparo nella notte della Val Bognanco, fermati due bracconieri

Un cittadino allarmato ha chiamato la Polizia Provinciale

BOGNANCO -

Dopo aver sentito uno sparo rieccheggiare in piena notte dal borgo di Picciola, un abitante della Val Bognanco ha allertato immediatamente la Polizia Provinciale pensando si trattasse di un bracconiere.

L’intuizione del bognanchese è stata poi confermata dagli agenti della Polizia Provinciale dopo che hanno fermato il presunto sparatore il quale ha anche tentato di forzare il posto di blocco che gli agenti avevano istituito a fondo valle.

Una volta identificati il guidatore e il passeggero a bordo dell’auto, durante la perquisizione del veicolo è stata rinvenuta una carabina munita di ottica, il bossolo appena esploso e diverse munizioni.

Non avendo trovato a bordo nessun capo di selvaggina le ricerche proseguiranno sul luogo dello sparo con l’ausilio di cani da traccia.

Tutto il materiale è stato posto sotto sequestro, è stata richiesta la sospensione del porto d’armi e le persone denunciate al Tribunale di Verbania, oltre che l’accertamento di innumerevoli violazioni amministrative.

Ricerca in corso...