Apertura del Teatro dell’Architettura a Mendrisio nell’autunno 2018

mendrisio -

Il Canton Ticino è la patria dell’architettura contemporanea che ha generato nomi di fama internazionale quali Luigi Snozzi, Aurelio Galfetti e Mario Botta. Non c’è da stupirsi dunque se nel 1996 è stata scelta proprio la città di Mendrisio quale sede dell’Accademia di architettura, la cui fondazione è stata possibile grazie al significativo contributo dell'archistar Mario Botta che, tra l’altro, dal 2011 al 2013 ha ricoperto la carica di direttore. Nel campus della facoltà di architettura sarà inaugurato nell’autunno 2018 il Teatro dell’Architettura, l’ultimo fiore all’occhiello di Mario Botta. L’edificio a pianta circolare è stato realizzato grazie a un investimento di 14 milioni di franchi e comprende circa 2300 metri quadrati su quattro piani per eventi e mostre con una sala polivalente da 350 posti, pensata per conferenze, simposi e concerti. Sarà un luogo dove poter ampliare l’offerta culturale e artistica del campus, una bottega delle idee aperta ai dibattiti culturali su architettura e arte contemporanea, integrata da spazi dedicati all’archiviazione e spazi espositivi incentrati su temi quali la scenografia, il design, la moda e l’editoria. Dall'11 ottobre 2018 una prima esposizione sarà dedicata all'architetto americano Louis I. Kahn, uno dei maestri più importanti di Botta.

Ricerca in corso...