Locarno, riapertura del Museo "Casa del Padre" nel santuario della Madonna del Sasso

locarno -

Il Santuario della Madonna del Sasso a Orselina rientra tra i monumenti religiosi più importanti del Ticino. Domina Locarno su uno sperone di roccia da cui è possibile godere di una fantastica vista sul Lago Maggiore e sulle montagne circostanti. La tradizione narra che il simbolo di Locarno fu costruito in onore del frate francescano Bartolomeo d'Ivrea, che nel 1480 assisté all'apparizione della Madonna alla vigilia dell'Assunzione di Maria. Egli si stabilì come eremita e tra il 1485 e il 1487 fu costruita la prima cappella sulla collina. Un passo alla volta furono realizzati il Santuario della Madonna del Sasso e il convento, in cui ancora oggi vivono sette frati cappuccini. Dal 1848 la chiesa e il convento sono di proprietà del Cantone, che dal 2004 al 2011 ha investito circa dieci milioni di franchi per il restauro. Il cimelio di maggior pregio è la statua «miracolosa» della Madonna del Sasso che risale al XV secolo. L'interno della chiesa è decorato con stucchi e affreschi, che dopo i lavori di restauro hanno riacquistato luminosità. Si possono inoltre ammirare pregevoli pale d'altare di Bramantino (1520) e di Antonio Ciseri (1870). La grande biblioteca conserva un patrimonio particolare: circa 14'000 volumi dal 1400 al 1900. Il Museo «Casa del Padre», che occupa gli spazi originali dove un tempo vivevano i frati, è rimasto chiuso per molti anni durante i lavori di restauro ed è stato riaperto nell'autunno 2017 con una nuova mostra, che si potrà ammirare da Pasqua 2018. Viene presentata una selezione di tesori della chiesa di pellegrinaggio come offerte votive, oggetti del culto religioso, diversi dipinti di Antonio Ciseri nonché numerosi ex voto. Del complesso del Sacro Monte fanno inoltre parte una Via Crucis e altre cappelle attorno al convento. La Via Crucis con le dodici cappelle restaurate che rappresentano le scene della Passione di Cristo, nonché una funicolare conducono da Locarno alla chiesa sul Sacro Monte. Essendo in prossimità della stazione di partenza della funivia Orselina-Cardada-Cimetta, la meta di pellegrinaggio è inoltre un punto di partenza per escursioni in montagna.

Ricerca in corso...