Cronaca dal nord ovest. Giovane americano compra a Torino un biglietto ferroviario per Aosta e scompare

L'ultimo suo gesto di cui si ha traccia è l'acquisto con carta di credito, a una biglietteria automatica della stazione di Porta Susa, di un biglietto ferroviario da Torino ad Aosta. Poi sembra svanito nel nulla Liam Biran, brillante sommelier di 32 anni di origini israeliano-statunitensi, scomparso il 10 maggio scorso dalla stazione ferroviaria del capoluogo piemontese. Della sparizione del giovane si è occupata la trasmissione di Raitre 'Chi l’ha Visto?', che ha mandato in onda gli appelli disperati dei genitori di Liam.

Il 32enne risulta fosse solamente di passaggio in Italia, da dove aveva telefonato ai familiari per informarli di voler prendere un treno per dirigersi molto probabilmente in Francia, a Parigi. Apprezzato sommelier nonostante la sua giovane età, Liam Biran commercia vini ed è residente a Marlboro, nello stato del New Jersey (Stati Uniti) e possiede anche una casa a Tel Aviv, in Israele.

I genitori hanno ingaggiato un investigatore privato che nei giorni scorsi ha cercato attivamente il giovane a Torino, ovviamente, ma anche ad Aosta, destinazione del biglietto ferroviario acquistato a Porta Susa, ma di Liam nessuna traccia. Tra le ipotesi, anche quella che il sommelier sia stato derubato o rapinato e che il biglietto sia stato acquistato da qualcun altro in possesso della sua carta di credito; circostanza che però non è verificabile perchè la telecamera puntata sulla biglietteria non era in funzione. Era in possesso di un IPad che però risulta spento da diversi giorni.

Liam ha  capelli neri e occhi castani; non è dato sapere come fosse vestito al momento della scomparsa.

 

Redazione on line Aosta
Ricerca in corso...