Cronaca dal nord-ovest. Lupa uccisa a fucilate nei boschi sulla collina di Chatillon

Sembra che altri tre lupi siano stati uccisi con armi da fuoco nella Coumba Freida questo mese, ma la notizia potrebbe non essere ancora giunta alle orecchie dei Forestali.

Indaga il Corpo forestale valdostano sull'uccisione di una lupa a colpi di arma da fuoco nella località montana di Bellecombe, sopra Chatillon. Si tratta di una femmina di circa sei anni abbattuta presumibilmente con una doppietta la scorsa settimana, secondo i primi accertamenti dell'Istituto zooprofilatico sperimentale della Valle d'Aosta. Sembra che altri tre lupi siano stati uccisi con armi da fuoco nella Coumba Freida questo mese, ma la notizia potrebbe non essere ancora giunta alle orecchie dei Forestali; le carcasse di altri due esemplari sono state invece rinvenute nei mesi scorsi con alcune ferite compatibili con la morte violenta.

"L'animale è stato abbattuto illecitamente - conferma il  Corpo forestale valdostano - e la carcassa è stata abbandonata nel bosco". La legge che autorizza gli abbattimenti di lupi e cani vaganti in caso di reale urgenza e pericolo non c'è ancora, pertanto l'autore del gesto è passibile di condanna penale. Proprio in questi giorni la Terza commissione consiliare regionale è al lavoro per varare il disegno di legge regionale sulla gestione del lupo sul territorio.

Dal nostro corrispondente a Aosta - f.f.
Ricerca in corso...