Mercato del lavoro Vco, solo il 7% delle aziende cerca candidati con la laurea

Nel 2018 le imprese che operano nel Vco hanno dato lavoro a circa 41.500 persone, i livelli di disoccupazione della nostra Provincia sono più bassi della media nazionale e regionale

VCO -

Nel 2018 solo il 7% delle aziende del Vco richiedeva personale laureato, mentre più di due terzi delle imprese cercava candidati in possesso di diploma o di una qualifica professionale. È uno degli elementi che emergono dai dati diffusi dalla Camera di Commercio in occasione della presentazione della guida di orientamento scolastico '#failasceltagiusta2019: quale scuola per quale lavoro nel Vco?'.

Tra gli altri indicatori statistici relativi al mercato del lavoro nella nostra Provincia, rilevati attraverso l'indagine previsionale Excelsior, è da evidenziare il dato sulla disoccupazione. I livelli di disoccupazione (5,7% nel 2018) sono inferiori alla media nazionale e regionale soprattutto per giovani e donne, i disoccupati sono diminuiti di 1000 unità rispetto all'anno precedente. Contemporaneamente sono però aumentati gli “inattivi”, ovvero quelle persone che non lavorano e non cercano lavoro: cresciuti di 1.900 unità sono soprattutto donne. Per il 2018 il tasso di occupazione provinciale rilevato è del 64%.

Le imprese che operano nel Vco, nel 2018, hanno dato lavoro a circa 41.500 persone, tra titolari e dipendenti (poco meno di 30mila),esclusi gli interinali.La maggior parte degli addetti è concentrata nell'industria (22%) e nel commercio, che insieme superano il 40% del totale. Le costruzioni occupano l’11% mentre il comparto turistico (alloggio e ristorazione) dà lavoro a circa il 18,5%. Rilevante per il turismo è la stagionalità (la media annuale degli addetti è di circa 7.600, con picchi che sfiorano gli 8.300 addetti nei mesi estivi). I frontalieri, peculiarità del mercato del lavoro del Vco, si attestavano a fine 2015 (ultimo dato disponibile) a circa 5.400 unità.

 

 

 

Ricerca in corso...