La Juve Domo chiude la stagione con una sconfitta. Contro l'Omegna finisce 3 a 2

DOMODOSSOLA -

Si chiude con una sconfitta per 3-2 in casa contro l'Omegna la stagione della Juve Domo. È stato il “derby delle scontente”, partite per correre almeno per i play-off e terminate praticamente a metà classifica, ma il divertimento non è mancato. Nel primo tempo, forse, la peggior Juve Domo vista quest'anno al Curotti; l'Omegna ne approfitta, gioca un calcio di possesso e si rivela cinica al massimo. Al 6' Lattanzio commette fallo su Montani e causa un rigore che Demetrio Lipari trasforma. I granata faticano ad arrivare in porta, vanno vicini al gol un paio di volte, ma incassano al 14' e al 38' altre due reti meravigliose di Lipari, che piazza la palla all'incrocio con due gol fotocopia. Nonostante il triplice svantaggio rimediato in 38 minuti, nel secondo tempo la Juve Domo cresce, e contestualmente l'Omegna si rilassa. La reazione granata culmina al 18' con bella rete di Bini, prosegue con due legni colpiti da Alliata e Akhtiankin e si compie nel tempo di recupero, con uno stacco di testa del solito numero nove. Una doppietta, quella di Bini, che gli permette di lanciarsi in solitaria verso il titolo di capocannoniere, ma che forse arriva troppo tardi: termina 3-2 per l'Omegna del grande ex Mellano.

Federico Raso
Ricerca in corso...