Deiana (Confassociazioni) "trovare soluzioni utili per dipendenti, risparmiatori e investitori delle banche venete"

DEIANA E GRANELLO, CONFASSOCIAZIONI: “Un summit a porte chiuse con tutti gli stakeholders per trovare soluzioni utili a ridare dignità al risparmio tradito dei dipendenti, dei risparmiatori e degli investitori delle banche venete”


 “La situazione delle principali banche venete (Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca) rappresenta probabilmente uno dei casi più grandi e dolorosi di risparmio tradito nel nostro Paese. Parliamo di un buco pari a 8,75 miliardi (6,25 miliardi di capitalizzazione, 1,5 da Atlante, 1 di perdite a bilancio) per BPVi pari solo ad un altro buco di 6,5 miliardi: quello di Veneto Banca (5 miliardi di capitalizzazione più 1 da Atlante, più 0,5 di perdite da bilancio ad oggi). Sono stati questi numeri come pure il sentire il dovere di ridare dignità ai risparmiatori veneti danneggiati a spingerci ad organizzare l’incontro-dibattito non aperto al pubblico “Come superare la crisi dei risparmiatori dell’Area Veneta e delle Banche Venete”, il 19 maggio prossimo a Venezia, presso la sede del Consiglio Regionale del Veneto (Palazzo Ferro Fini, San Marco 2322, Sala Cuoi, ore 10.30-13.30)”. Lo ha dichiarato Angelo Deiana, Presidente CONFASSOCIAZIONI.

“Questa profonda voragine che si è creata nel mondo produttivo veneto - ha proseguito Giorgio Granello, Responsabile Nord Italia di CONFASSOCIAZIONI - ha visto bruciate enormi risorse finanziarie, complessivamente circa 15 miliardi, e coinvolti oltre 205mila tra imprenditori, dipendenti e risparmiatori. Una situazione impossibile da trascurare nella logica di economia delle collaborazioni che caratterizza CONFASSOCIAZIONI. Ecco perché sono necessarie dinamiche concrete che aiutino a ricomporre il dramma e siano in grado di riportare un minimo di equilibrio. Diversamente, risulterà compromesso il futuro della seconda economia italiana che, dati alla mano, produce più del 10% del PIL del nostro paese.”

“L’incontro-dibattito - ha concluso il Responsabile di CONFASSOCIAZIONI Nord - sarà rigorosamente tenuto a porte chiuse per giocare la partita a carte scoperte, nell’esclusivo interesse di un territorio e di tutti quei soggetti che nel risparmio, nel lavoro e nella dignità ci hanno fermamente creduto e con l’auspicio di ipotizzare un futuro capace di produrre effetti positivi e concreti. Le numerose e importanti adesioni a partecipare già ricevute dimostrano quanto sia grande l’attenzione e la sensibilità delle Istituzioni preposte nel voler cercare, insieme, soluzioni concrete e pragmatiche”.

Hanno già dato la loro adesione all’incontro dibattito il Presidente del Consiglio Regionale del Veneto Roberto Ciambetti, Il Sottosegretario al Ministero dell’Economia e delle Finanze Pier Paolo Baretta, l’Assessore ai Servizi Sociali della Regione Veneto, Manuela Lanzarin, il Presidente della Banca Popolare di Vicenza, Gianni Mion, le principali Associazioni dei Consumatori e degli Azionisti delle banche interessate. Inoltre sono stati invitati il Governatore del Veneto, Il Governatore della Banca D’Italia, il Presidente della Consob, il Presidente della BCE, il Presidente dell’ABI, le principali Associazioni di rappresentanza dei dipendenti bancari, le Camere di Commercio, le Associazioni del sistema produttivo.

Ricerca in corso...