La Macchina del tempo: la galleria ferroviaria di base sotto la Val Formazza

Era l’agosto 1992 e la Svizzera pareva intenzionata a cambiare il volto dei collegamenti ferroviari. Realizzando un tunnel sotto la Val Formazza per far scendere i treni da Lucerna verso Milano e Novara, passando ovviamente da Domodossola.

Quell’estate gli svizzeri furono chiamati a pronunciarsi sul ‘grande progetto’  della nuova Trasversale ferroviaria, una mega opera che oltre confine speravano potesse risolvere i problemi dei trasporti lungo le Alpi.

In pratica il potenziamento dell'asse del San Gottardo, con una bretella che portava a Milano passando lungo la Val Formazza: un lunghissimo tunnel da Alpnach (Cantone di Obvaldo)  sino a Pontemaglio, frazione  di Crevoladossola. Il tutto potenziando l’asse Berna-Briga-Domodossola-Milano.

 Inizio lavori 1995, conclusione nel 2010. Costo: 14,6 miliardi di franchi svizzeri. La decisione venne bocciata: l'Italia rimase con un tunnel in meno e le valli Formazza ed Antogorio senza ferrovia.

Renato Balducci
Ricerca in corso...