Macchina del tempo: baby gang in azione a Domodossola

DOMODOSSOLA -

Baby gang a Domodossola. La notizia è vera, ma risale a 13-14 anni fa quando i carabinieri di Domodossola smantellarono alcuni gruppi di ragazzi, molti minorenni, autori di estorsioni, rapine e tentate rapine, ma anche lesioni, minacce. Una notizia che riprendiamo visti gli episodi che si sono verificati in alcune città italiane negli ultimi mesi.

Un fenomeno che a Domodossola venne ‘bloccato’ subito grazie all’attività operativa e investigativa dei carabinieri. La gang era formata da minorenni e da qualche maggiorenne, ragazzi di età tra i 16 e i 32 anni. Tutti vennero denunciati o arrestati dai carabinieri della Compagnia di Domodossola che lavorarono molti mesi per raccogliere indizi utili a smascherare la banda perché le vittime non denunciavano i soprusi e le minacce. Dopo otto mesi di indagini i militari, coordinati dall’allora maresciallo dell’operativa Domenico Mallone, misero fine alle scorribande di questo gruppo che agiva nei luoghi di maggior ritrovo dei giovani a Domodossola: dal centro storico alla stazione, sul viale o davanti ai bar. ‘’I miei uomini hanno condotto un'ottima operazione. Un anno di indagini serrate che hanno permesso di fermare questa banda di teppisti che spadroneggiava tra Domodossola, Crevoladossola e Villadossola’’ spiegò allora il tenente colonnello Angelo Cincotta, comandante provinciale dell’Arma.

Renato Balducci
Ricerca in corso...