La montagna la dobbiamo tutelare noi. Lega Nord Varzo

VARZO -

«Da quassù il mondo degli uomini altro non sembra che follia, grigiore racchiuso dentro se stesso. E pensare che lo si reputa vivo soltanto perché è caotico e rumoroso»
Walter Bonatti

In questi ultimi periodi esponenti di sinistra si ammantano del solito falso buonismo dichiarando che i nostri territori potranno essere ripopolati inserendo immigrati.

Ebbene, ci chiediamo quando la sinistra smetterà di giocare sulla pelle dei più deboli per far proclami, per dimostrare che la sinistra è migliore della destra in tema di accoglienza, di politiche sociali, di umanità.

Paiono evidenti a tutti che l’attuale politica nazionale in tema di accoglienza perseveri nel tragico susseguirsi di eventi che portano alla morte in mare centinaia e centinaia di persone innocenti, pare evidente a tutti che gli immigrati altro non sono che merce di scambio per persone avide in cerca di facili profitti attraverso cooperative che gestiscono delle persone al pari di oggetti senza alcun rispetto per la dignità umana, additando la Lega come partito razzista;

la Lega non è un movimento contro l’immigrazione, contro gli stranieri, che riconosciamo come portatori di valore aggiunto, la Lega chiede che l’immigrazione sia gestita come flusso controllato di persone, bene intenzionate a vivere nel nostro paese nel rispetto delle regole, delle consuetudini e delle tradizioni che lo compongono, sicuramente c’è più rispetto della persona auspicando che ogni immigrato che entri in Italia abbia la possibilità di essere un cittadino a tutti gli effetti, riconosciuto come tale nei suoi diritti e nei sui doveri, come accade in ogni altro Stato, piuttosto che veder degli esseri umani stipati in strutture fatiscenti, senza servizi igienici con condizioni strutturali da brivido.

Ci chiediamo perchè i politici locali di sinistra non pensino al ripopolamento delle nostre vallate diffondendo i programmi regionali appena approvati che farebbero restare qui da noi agricoltori o che addirittura formerebbero nuove opportunità lavorative per i nostri giovani, basta infatti dare una veloce occhiata al sito della Regione Piemonte per prendere atto del bando regionale approvato nell’ultimo mese di dicembre nel quale l’Europa mette a disposizione di agricoltori e giovani agricoltori nel Programma di Sviluppo Rurale all’incirca 80.000.000,00 di Euro per far nascere nuove imprese e per dare ulteriore sviluppo a quelle esistenti.

E’ così difficile far informazione tra la gente per credere nei nostri monti, nelle nostre vallate dando una profonda spinta a chi già ci abita, a chi ci tornerebbe, magari allontanatosi proprio per le difficoltà ed i sacrifici che la montagna impone?

Quando inizierete, cari politici di sinistra, a pensare seriamente a creare opportunità sul nostro territorio per i nostri giovani, per le nostre aziende?

Voler vedere popolate le vallate da chi ci è vissuto, da chi affronterebbe con gioia il duro lavoro in onore e rispetto dei propri antenati è razzismo o semplice realismo?

Basta additarci con vecchi stereotipi ai quali non credete più neppure voi.

Lega Nord sezione di Varzo
Ricerca in corso...