A Malesco vige il divieto dei botti

Messe al bando lanterne cinesi, fuochi d’artificio e petardi

MALESCO -

Il Sindaco di Malesco Enrico Barbazza ha emesso un ordinanza di divieto di utilizzo di fuochi d’artificio per il periodo delle festività natalizie.

Infatti, come si legge nel testo della delibera, vengono inoltrate parecchie lamentele da parte di cittadini disturbati dai botti, inoltre è ravvisato un oggettivo pericolo per l’uso senza controllo e spesso senza il rispetto delle norme di sicurezza.

Il testo dell’ordinanza prevede “che ogni anno su tutto il territorio comunale durante il periodo dei festeggiamenti di fine anno / Capodanno e Epifania è vietato in modo assoluto a meno di 100 metri dalle aree boscate l’accensione di fuochi e di artifici pirotecnici, il lancio di “lampade cinesi” volanti, il far brillare mine, usare apparecchi a fiamma o elettrici per tagliare metalli, usare apparati o apparecchiature che producano faville o brace, fumare, disperdere mozziconi o fiammiferi accesi, lasciare veicoli a motoreincustoditi a contatto con materiale vegetale combustibile o compiere ogni altra operazione non controllabile nel tempo e nello spazio che possa creare pericolo mediato o immediato di incendio. -Che ogni anno su tutto il territorio comunale durante il periodo dei festeggiamenti di fine anno / Capodanno e Epifania è vietato in modo assoluto a più di 100 metri dalle aree boscate l’utilizzo di artifici pirotecnici di grande gittata e di “lanterne cinesi” volanti, stante il rischio che possano comunque raggiungere le aree boscate, è altresì vietato l’utilizzo di artifici pirotecnici, non a norma di Legge, che producano botti o forti rumori al fine di tutelare l’integrità fisica delle persone e degli animali”.

Ricerca in corso...