A26 Gravellona Toce-Genova, il procuratore Cozzi: ''Rilevato un grave stato di degrado''

GENOVA -

"I nostri consulenti hanno rilevato ieri un grave stato di degrado che consisteva in una mancanza di cemento che imponeva un controllo sicurezza immediato per pericolo di rovina". Lo scrive l’agenzia giornalistica ANSA riportando quanto detto dal procuratore capo di Genova, Francesco Cozzi, in merito alla chiusura della A26. L’autostrada Gravellona Toce – Genova era stata chiusa ieri. Si tratta, come è noto, del corridoio stradale preferito per raggiunge il mare anche da chi risiede nel Verbano Cusio Ossola.

"Era come se in un balcone la soletta sottostante fosse completamente sgretolata e la parte sana solo quella piastrellata. Noi non ci sostituiamo a nessuno, alle competenze di nessuno, il nostro compito è casomai di sollecitare gli interventi di competenza di altri" ha aggiunto Cozzi. Che conclude: "L'impressione che abbiamo avuto è quella di una sottovalutazione dello stato delle infrastrutture. Una cosa che non deve più succedere". 

Ricerca in corso...