Aerei, ufo o stelle? No sui cieli ossolani sono transitati i satelliti del patron di Tesla Elon Musk

Decine gli avvistamenti sabato sera. Si trattava di un nuovo lancio di Starlink

DOMODOSSOLA -

In tanti continuano a chiederci via mail o attraverso i nostri canali social, cosa siano quei punti luminosi apparsi nei cieli dell'alta Ossola sabato sera poco prima delle 19. Un 'avvistamento' che ha prodotto tantissime segnalazioni anche nei vicini Canton Vallese e Canton Ticino.

Decine di piccole 'stelle' splendevano nel buio della notte, tutte allineate e in movimento dalla Valle Divedro alla Valle Vigezzo. Una sessantina di luci perfettamente allineate che hanno sfrecciato nei nostri cieli per qualche minuto, il tempo di attraversare l'Ossola dal confine con il Valese al confine con il Canton Ticino.

C'è chi ipotizza si trattasse della Pattuglia Acrobatica Svizzera in allenamento per lo show al Forum Economico internazionale della settimana prossima.

Ma la scia di luci allineate che sfrecciavano nel cielo avrebbe una spiegazione chiara. A darla il quotidiano di informazione ticinese tio.ch che spiega come il sito di tracciamento satellitare Heavens Above confermerebbe che le luci avvistate fossero i satelliti Starlink.

I satelliti del magnate Elon Musk lanciati in orbita il 7 gennaio. Il lancio fa parte del piano della compagnia di creare una costellazione di piccoli satelliti a banda larga, nell'orbita bassa, per fornire agli utenti di tutto il mondo un accesso a internet ad alta velocità.

Anche la Vigilia di Natale erano stati segnalati avvistamenti di una sessantina di luci sul lago di Como e nel varesotto e anche in quel caso si scoprì successivamente che si trattava di altri sessanta satelliti lanciati in orbita per l'avevneristico progetto del patron di Tesla.

Ricerca in corso...