Al Badulerio la messa per ricordare don Armando Bertolotti

DOMODOSSOLA -

La chiesa del Badulerio era gremita sabato per la celebrazione della messa in ricordo e a suffragio di don Armando Bertolotti a un anno dalla sua morte. Il sacerdote è stato parroco del Badulerio per 26 anni, collaboratore della parrocchia di Domodossola, cappellano dell'Associazione Carabinieri e guida spirituale del gruppo di preghiera di Medjugorje dell'Ossola. La funzione è stata presieduta da don Fausto Cossalter, vicario generale, concelebrata dal parroco di Domodossola e vicario territoriale don Vincenzo Barone, insieme con tanti sacerdoti ossolani. Don Cossalter, dopo aver commentato il Vangelo della seconda domenica di Quaresima sulla Trasfigurazione di Gesù, ha invitato i fedeli a pensare alla Trasfigurazione che avviene ogni giorno nella nostra vita grazie alla Parola del Signore, poi il suo pensiero è andato a don Armando. “Ognuno di voi ha nel cuore un ricordo – ha detto don Cossalter- un pensiero di don Armando, un perdono ricevuto. La nostra vita è fatta di incontri, di grazia, il Signore ci parla attraverso i fratelli. Preghiamo per lui che è stato un annunciatore della Parola”. Al termine l'invito di don Vincenzo Barone a pregare per le vocazioni. Grande commozione quando nella chiesa è risuonato il brano medjugorjano “Dona la pace” che ha visto l'intera assemblea, guidata da don Simone Taglioretti, coinvolta nel canto.

Mary Borri
Ricerca in corso...