Al via la quinta edizione di Bandiere arancioni in Piemonte

Lunedi' 17 luglio a Torino la presentazione dell'iniziativa

TORINO -

La consolidata collaborazione tra l’Assessorato alla Cultura e Turismo della Regione Piemonte e Touring Club Italiano si rinnova con la V edizione di Bandiere arancioni in Piemonte. Lunedì 17 luglio alle ore 11, presso la Sala Stampa della Giunta regionale del Piemonte a Torino, in piazza Castello 165, i Comuni dell’entroterra piemontese con popolazione inferiore ai 15.000 abitanti potranno partecipare alla presentazione dell’iniziativa Bandiere arancioni e concorrere per l’assegnazione del marchio di qualità Bandiera arancione.

In concomitanza con l’“Anno dei Borghi” proclamato dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, la Regione vuole offrire nuovamente alle piccole località la possibilità di partecipare e accedere all’analisi del Touring Club Italiano.

I Comuni che si candideranno entro il 31 agosto, saranno sottoposti all’analisi del Touring Club Italiano attraverso l’applicazione del Modello di Analisi Territoriale; saranno valutati la qualità del territorio e dei servizi turistici, permettendo di elaborare dei Piani di miglioramento in un’ottica di sviluppo turistico sostenibile. Infine, il marchio Bandiera arancione sarà assegnato ai Comuni che risulteranno in linea con gli standard di qualità turistica e ambientale del Touring.

La collaborazione tra i due enti in questi anni ha portato alla certificazione di 26 località con la Bandiera arancione, facendo del Piemonte la seconda regione più “arancione” d’Italia: 3 in provincia di Vercelli, 4 in provincia di Torino, 8 nel Cuneese, 7 nel Verbano Cusio Ossola, 1 Comune a testa per le province di Biella, Alessandria, Asti e Novara.

La Bandiera arancione, marchio di qualità turistico- ambientale del TCI, è stata pensata dal punto di vista del viaggiatore e della sua esperienza di visita e viene assegnata ai Comuni che, oltre a godere di un patrimonio storico, culturale e ambientale di pregio, sanno offrire al turista un’accoglienza di qualità. Il marchio è, inoltre, uno strumento qualificante di valorizzazione del territorio e un elemento distintivo agli occhi dei turisti.

Oggi i Comuni certificati sono 224 distribuiti in tutta Italia. Ideata nel 1998, la Bandiera arancione è stata riconosciuta dall’Organizzazione Mondiale del Turismo come unica esperienza italiana di successo nel campo del turismo sostenibile, nel 2008 ha ricevuto lo Skal Ecotourism Award, premio internazionale assegnato al TCI dall’associazione Skal International e nel 2014 ha ricevuto il premio internazionale alla cultura Herity. (C.S.)

Redazione on line
Ricerca in corso...