Altra ''cassa'' alla Hydrochem di Pieve Vergonte

PIEVE VERGONTE -

Un altro anno di cassa integrazione per i lavoratori della Hydrochem di Pieve Vergonte, stabilimento passato al gruppo novarese Esseco. ‘’La società ha richiesto un ulteriore anno di cassa – spiega Alessandro Agnesa, della Filtcem Cgil - , ma questo era già previsto perché la proprietà aveva già annunciato che la consegna del nuovo impianto sarebbe avvenuta a marzo. Il via alle produzioni è pertanto in programma per la prossima estate’’.

Esseco investirà in Ossola 45 milioni di euro. Il nuovo impianto, vitale per la sopravvivenza del sito chimico, è stato acquistato in Giappone. ‘’Se verranno rispettate le tabelle di marcia previste – dice Agnesa – già sulla tarda primavera i lavoratori potrebbero iniziare a rientrare gradualmente in stabilimento per addestrarsi sul novo impianto che è stato ordinato ed è gemello di quello che già hanno a Volterra. Quindi a luglio potrebbe andare tutto a regime’’. 

Renato Balducci
Ricerca in corso...