Anaao Assomed: "Gli specializzandi al penultimo e ultimo anno saranno subito contrattualizzati?"

Il contratto alla fine del percorso è la richista fatta a Regione e presidi delle Facoltà di Medicina

TORINO -

Anaao Assomed, sindacato sindacato delle professioni infermieristiche, sulla emergenza coronavirus si domanda: "L’Università di Torino e l’Università del Piemonte Orientale hanno ben 181 colleghi al termine del percorso di specializzazione nelle discipline maggiormente formative per gestire i malati Covid, che potrebbero essere contrattualizzati come prevede il DL Calabria ed aiutare i colleghi non formati che in questi giorni, con enorme impegno, soprattutto negli ospedali di provincia stanno imparando a curare malati per loro non abituali".

"L’ Università di Torino ha già, con grande spirito di collaborazione e sensibilità, chiesto agli studenti dell’ultimo anno di medicina di svolgere tirocinio nei Sisps, per dare supporto all’ attività di contact tracing. Ben in 200 studenti hanno aderito, contribuendo attivamente alla gestione della pandemia. Gli specializzandi al secondo anno per le scuole di 4 anni e al secondo e terzo per le scuole di 5 anni, saranno invece occupati a gestire i pazienti Covid a bassa intensità nel V padiglione previsto a Torino Esposizioni, altra dimostrazione della grande solidarietà sia degli studenti che dell’Università".

"Chiediamo nuovamente al Presidente della Regione, al Magnifico Rettore e ai Presidi delle Scuole di Medicina dell’Università di Torino e del Piemonte Orientale, di favorire quanto più possibile la contrattualizzazione dei colleghi al termine del loro percorso formativo (penultimo e ultimo anno) soprattutto se nelle discipline maggiormente coerenti con la clinica dei malati covid", sottolinea Anaao Assomed.

Ricerca in corso...