Anche l'Ossola ha il suo dolce di Natale caratteristico

Pand'Ossola è un panettone d'eccellenza creato dallo chef stellato Giorgio Bartolucci e dal maestro fornaio Stefano Zoppis

DOMODOSSOLA -

Anche l'Ossola ha il suo dolce di Natale caratteristico è nato Pand'Ossola. Si tratta di un dolce d'eccellenza confezionato dallo chef stellato Giorgio Bartolucci e dal maestro fornaio Stefano Zoppis di Gozzano. “Da tempo avevo il desiderio di creare un panettone con prodotti del territorio, un sogno che non avevo mai concretizzato per la difficoltà di gestire il lievito madre e per la mancanza di un forno da pasticcere. Con l'apertura dell' Atelier ho deciso di offrire ai clienti anche il pane preparato da noi, per poterlo fare sono andato a lezione da Zoppis. Da questa collaborazione si è aperta l'opportunità di confezionare il panettone.

“Quest'estate abbiamo iniziato i primi esperimenti per arrivare in questo Natale a proporre il Pand'Ossola”. È una versione del panettone con prodotti locali come i mirtilli e le castagne con l'aggiunta di miele e cioccolato. I mirtilli vengono disidratati e poi reidratati. “Abbiamo provato con quelli congelati ma andavano ad incidere sull'impasto impedendo la lievitazione”. Si tratta di panettoni da un chilogrammo che è possibile trovare presso l'Atelier Restaurant e nei punti vendita Zoppis. Non si tratta però di un panettone che si può conservare fino a Pasqua. Il Pand'Ossola infatti non avendo conservanti deve essere consumato nel giro di tre settimane.

Mary Borri
Ricerca in corso...