Ancora un ingresso forzato ai bivacchi del Parco

L'ultimo episodio è stato rilevato il località La Piana da una pattuglia dei carabinieri

PREMOSELLO CHIIOVENDA -

Ancora un ingresso forzato ai bivacchi del Parco Nazionale Val Grande. Le strutture sono state chiuse per ragioni sanitarie nei mesi scorsi, perché non è possibile garantire i requisiti anti covid.

Purtroppo si sono registrati già diversi episodi di porte scassinate per accedere agli edifici. Pochi giorni dopo l’annuncio della chiusura, è stato forzato l’ingresso al bivacco alla Colma di Premosello. Ai primi del mese sono stati danneggiati gli ingressi di due baite all' Alpe Pian di Boit.

L'ultimo episodio è stato rilevato in località "In la Piana", sempre nel comune di Premosello, da una pattuglia dei carabinieri del Parco. I militari hanno accertato il danneggiamento e la forzatura di uno dei bivacchi ed hanno provveduto ad effettuare gli accertamenti urgenti e gli atti giudiziari di rito per l’individuazione dei responsabili. La chiusura del l'edificio è stata quindi ripristinata.

Redazione
Ricerca in corso...