Ancora un vitello sbranato in Valle Vigezzo

Non è certo si tratti del lupo

Craveggia -

Ridotto allo scheletro, con intatta solo la testa. Così è stato ritrovato dall'allevatore uno dei suoi vitelli, dopo essere stato attaccato forse del lupo. E' successo ai 1951 metri della Bocchetta del Rosario, sulle alture di Craveggia, a poca distanza da dove era stato predata pochi giorni fa una vitellina. Che si tratti del lupo non vi è al momento certezza. "L'allevatore ha già informato l'Asl, come da prassi - spiega il sindaco di Craveggia, Paolo Giovanola -. Si pensa al lupo ma potrebbe anche trattarsi di qualche cane inselvatichito. Bisognerà attendere le verifiche della polizia provinciale e dei Carabinieri forestali per avere qualche elemento in più su quest'ultima predazione". "Certo è che la situazione non migliora e gli allevatori sono sempre più preoccupati" conclude Giovanola, che è anche presidente del Consorzio Allevatori Valle Vigezzo.

Nell'immagine (che abbiamo preferito oscurare parzialemente vista la crudezza della scena),i resti del povero vitello.

Marco De Ambrosis
Ricerca in corso...