Andrea Audo ospite alla serata su donazione e trapianto di cuore dell'associazione Cuori 3.0

DOMODOSSOLA -

Questa sera il direttore della struttura complessa di Cardiochirurgia dell'ospedale di Alessandria Andrea Audo racconterà agli ossolani l'emozione provata recentemente, nel coordinare gli interventi delicati e di grande portata che hanno permesso di salvare la vita a una giovane mamma e alla sua bambina. Intanto è stata diffusa venerdì scorso la notizia che la donna la quale ha subito il doppio intervento, è uscita dalla terapia intensiva e ha potuto abbracciare per la prima volta la sua bambina. La donna era stata operata il 14 aprile ai polmoni a cuore fermo, con circolazione extracorporea e, contemporaneamente, era stata sottoposta a parto cesareo dal direttore di Cardiochirurgia, Andrea Audo, e dal primario di Ostetricia, Nicola Strobelt, con il supporto dei team di anestesisti.

Audo sarà in Ossola grazie all'associazione Cuori 3.0 che organizza alle 21 all'ex cappella Mellerio una conferenza sulla donazione e il trapianto. Il cardiochirurgo sicuramente racconterà anche dell'ultimo straordinario caso sotto l'aspetto umano e professionale. Alla conferenza interverranno oltre al dottore ossolano Audo, Carlo Maestrone direttore del reparto di anestesia e rianimazione dell'ospedale San Biagio di Domodossola, Pasquale Toscano coordinatore ospedaliero per la donazione e i trapianti organi dell'Asl, seguirà la testimonianza della presidente dell'associazione Cuori 3.0 Cristina Zambonini due volte cardiotrapiantata. L'evento è stato organizzato da Cuori 3.0 in collaborazione con l'Antica Farmacia del Borgo e la Farmacia Guerra.

 

Ricerca in corso...