Annullato il Raduno del Club dei 4000

Il Covid interrompe la tradizionale riunione degli alpinisti

macugnaga -

1969 A sinistra il primo presidente Romeo Berti al centro lo scrittore e alpinista Silvio Saglio, a destra Oliviero Elli, autore con Emilio Amosso della prima invernale sulla Est. (Foto archivio Il Rosa)

Maurizio Vittone, presidente del “Club dei 4000”, in accordo con il direttivo del sodalizio, ha annunciato l’annullamento del 57° Raduno fra i soci del Club.
Abbiamo aspettato il più possibile prima di fare questa comunicazione, ma purtroppo ci vediamo costretti ad annullare il tradizionale Raduno del ‘Club dei 4000’ all'Alpe Pedriola.
Le problematiche legate al Covid-19 costringono all’interruzione della tradizione che vedeva riuniti, ai piedi della grande montagna, gli alpinisti
accomunati dalle salite sulla Est del Rosa”.

Quest’anno entreranno nel ristretto club di alpinisti il giovanissimo macugnaghese Peter Bettoli che, con la guida alpina Fabio Iacchini, recentemente ha salito la Cresta Signal e la guida di Zermatt, Andreas Steindl, che con la straordinaria impresa “Lake to Summit” ha compiuto la Brissago-Punta Dufour in 8h11’ raggiungendo la vetta più alta della Svizzera partendo dal punto più basso della nazione rosso crociata.

I soci e i simpatizzanti del “Club dei 4000” si troveranno, domenica 30 agosto in paese, dove alle ore 11 nella chiesa parrocchiale sarà celebrata la S. Messa in suffragio dei soci defunti con un particolare ricordo per Chino Muraro, Past President del Club e Piero Crosta l’alpinista gallaratese titolare della tessera numero 7, salitore delle vie del Monte Rosa con quattro generazioni di guide alpine macugnaghesi.

Ricerca in corso...