'Aperti in sicurezza', campagna social del Distretto dei laghi per la promozione del Vco

Un richiamo al turismo di prossimità, a quello italiano ed agli stranieri

Verbania -

Il turismo italiano e del nostro territorio entra finalmente nella fase2 più attesa, quella che sancisce il via libera degli spostamenti tra Regioni e, speriamo a breve, una riapertura definitiva dei confini nazionali. #apertiinsicurezza vuole essere più cose: un richiamo al turismo di prossimità che da sempre privilegia il nostro territorio per weekend brevi o gite di giornata, un richiamo al turismo italiano che potrebbe avere l’occasione unica di riscoprire le bellezze del nostro incantato angolo di Piemonte e che contribuisce certamente a rendere il nostro Bel Paese la meta più richiesta al mondo e infine un richiamo alle nostre presenze turistiche più affezionate, il turismo straniero, che anche per l’anno 2019 ha contribuito a rappresentare il quasi 79% della totalità di turisti in visita ai nostri bellissimi laghi Maggiore, d’Orta, di Mergozzo e alle verdi valli ossolane. Il tutto richiamato da un motto comune, le aperture –in tutta sicurezza–delle nostre eccellenze turistiche, forti della possibilità di poter essere“vissute”e “apprezzate”quasi esclusivamente all’aria aperta: le nostre isole, i giardini, le ville, la navigazione sui laghi, le passeggiate in montagna tra itinerari ed enogastronomia locale lacustre e di montagna.Le mete, le idee, le proposte, i paesaggi sono davvero innumerevoli-a volte sconosciuti dagli stessi residentiper l’elevato numero di possibilità e di scelta.

«Entriamo anche noi nella 2° fase, quella della nostra campagna social,con uno sguardo ottimista a queste riaperture, lasciandoci consapevolmente alle spalle questi mesi che-a causa di questa drammatica emergenza sanitaria-hanno segnato tragicamente il turismo del nostro territorio e di tutto il turismo mondiale –spiega il Presidente del Distretto Turistico dei Laghi Oreste Pastore - . A piccoli passie con i dovutie attesi aiuti siamo sicuri che il nostro territorio, i nostri operatorie le nostre eccellenze sapranno giocarsiun ruolo predominante in questa situazione. Molti di loro –continua Oreste Pastore–sono stati pronti fin da subito ad offrire con serenità e convinzione un’accoglienza in tutta sicurezza, a dimostrazione del fatto che l’anima dei nostri luoghi,vivendo, nutrendosie crescendo di turismo da generazioni mette tra i suoi punti cardine il basilare concetto di empatia applicata al turismo,proponendo soluzioni che soddisfano la curiosità e le esigenze del visitatore.»

Ricordiamo che la campagna social della fase 1,#labellezzasalveràilmondo–è ancora attiva e visibile sui profili Facebook e Instagram del Distretto Turisticodei Laghi. Una campagna cheha ottenuto numeri incredibili di apprezzamento eha mostrato in questi lunghi 3mesi le immagini più belle del territorio che ci circonda, come augurio di rinascita e ricrescita dedicato anche a tutti gli operatori del settore turistico e commerciale.Ad oggi sono state pubblicate oltre 180immaginidel territorio che hanno ottenuto in quasi 3 mesi un successo incredibile e sono state diffuse e condivise veramente da molti utenti: oltre 25.000interazionie quasi un milione di visualizzazioni solo sulla pagina Facebook (oltre6.000 visualizzazioni per ogni immagine) e oltre 215.000 visualizzazioni tra followers e ricerche tramite hashtag sulla pagina Instagram (oltre1.000 visualizzazioni per ogni immagine).Grazie a questi numeri la pagina Facebook del Distretto Turistico dei Laghi raggiungerà a brevela quota di“100.000followers”oltre ad essere già -per numeri e contatti- la prima pagina social istituzionale del territorio con delega all’informazione turistica e la prima pagina social dedicata all’informazione turistica di tutto il territorio piemontese.

Ricerca in corso...