Beura, la minoranza: "Per Carigi la rappresentanza popolare è bene accetta solo in campagna elettorale''

“Insieme per Cambiare” afferma che il sindaco ridicolizza gli sforzi dei beuresi e svilisce la figura del "farmacista del paese"

Beura Cardezza -

Il gruppo di minoranza consigliare comunale di Beura Cardezza “Insieme per Cambiare” rende nota la propria posizione nei confronti delle dichiarazioni affidate alla stampa dal sindaco Davide Carigi sui recenti avvenimenti legati al pensionamento del dottor Fantozzi e alla nomina del subentrante dottor Lana.

È di chiara evidenza che il nostro primo cittadino abbia perso una buona occasione per smentire la propria posizione nei confronti della partecipazione popolare, tenuta in benevola considerazione solo in campagna elettorale, sminuendo e ridicolizzando, ancora una volta, chi dal basso cerca di attivarsi diligentemente per sollecitare gli organi preposti alla celere risoluzione di una problematica reale. Questa, legittimamente sollevata per pregresse esperienze simili recentemente vissute nel circondario

Le sue affermazioni tendono a svilire sia il “farmacista del paese” promotore dell’iniziativa sia i sottoscrittori, alcune centinaia, della petizione popolare, vista come un’offesa per l’Amministrazione beurese. Eppure, esprimere necessità comuni, attraverso una petizione è costituzionalmente riconosciuto. 

Iniziativa, simile, nel comune di Trontano è stata apertamente sostenuta anche dall’Amministrazione che ha messo a disposizione perfino gli uffici comunali per dare ai propri cittadini la possibilità di sottoscrivere l’istanza.

Se come affermato dal sindaco, “l’Amministrazione comunale non ha competenze specifiche…” sembra esagerata la pretesa di imbavagliare i cittadini che reclamano rispetto e considerazione nella libera manifestazione del proprio pensiero anche attraverso gli strumenti di partecipazione popolare.

Ricerca in corso...