Borghi: "Siamo la lavoro per la riapertura del valico di Camedo"

Il confine italo elvetico della Valle Vigezzo al momento risulta ancora chiuso su disposizione del governo svizzero

re -

“Stiamo lavorando, in queste ore, per finalizzare la riapertura del valico di Camedo, chiuso come noto per disposizioni delle autorità federali svizzere" ad annunciarlo il deputato Pd Enrico Borghi.
"Ho avuto in questi giorni continui contatti con i livelli istituzionali competenti in materia, anche sulla scorta delle sollecitazioni giuntemi dai sindaci di Malesco e di Re e dal comitato frontalieri. La scelta compiuta dalla Confederazione Elvetica di scaglionare le riaperture sulla base dei flussi di traffico ha comportato un livello di riapertura proporzionato, evidentemente, al numero di transiti che risultano essere maggiori dalla Lombardia rispetto al Piemonte" spiega Borghi.
"In queste ore mi sento di poter dire che la vicenda Ponte Ribellasca-Camedo è stata focalizzata a livello dei governi italiano ed elvetico, e confido che la questione possa rientrare nel prossimo pacchetto di riaperture. Ovviamente continueremo a lavorare in tale direzione” conclude il deputato ossolano.
 

Redazione
Ricerca in corso...