Carte con IBAN: non si arresta il successo della prepagata YAP

Lo sviluppo di servizi online ha reso necessario avere un sistema di pagamento che permetta di trasferire denaro in modo telematico efficiente e sicuro. Non tutti, però, accettano le carte di debito, a volte c’è bisogno di un conto corrente e, quindi, di un IBAN. Questo, soprattutto quando si tratta del trasferimento di valute relative al finanziamento di servizi e non di beni.

Vantaggi di avere una carta con IBAN

IBAN è la sigla che sta per International Bank Account Number, in parole povere è un codice alfanumerico che identifica in modo univoco un conto.

Questo è indispensabile per alcune operazioni come:

  • accreditare lo stipendio;
  • permettere la domiciliazione delle bollette;
  • pagare le tasse dei concorsi.

 

In questi casi non si possono dare semplicemente gli estremi di una carta prepagata perché bisogna scambiarsi denaro direttamente con degli istituti di credito. Molti, attualmente, scelgono di non aprire un conto bancario proprio per abbattere i costi mensili e annuali che questa scelta determina. Fino a poco tempo fa, però, non c’era la possibilità di fare questo in quanto solo con un IBAN si potevano ricevere i soldi dal datore di lavoro o compiere trasferimenti finanziari, indispensabili per la vita di tutti i giorni.

 

Ad oggi è tutto differente, in quanto esistono alcune tipologie di carte prepagate alle quali è associato anche un IBAN, una di queste si chiama YAP. Con questa carta i costi di gestione saranno praticamente azzerati, con la possibilità di abbattere le commissioni se ricaricata telematicamente. La carta Yap, inoltre, non ha canone annuo e nemmeno costi d’emissione ed offre la possibilità ai clienti di scegliere la versione dematerializzata, totalmente gratuita. Questa versione è collegata a un’app da scaricare sul proprio smartphone tramite la quale si può gestire la carta e abilitare tutte le transazioni.

Come si può spiegare il grande successo di queste carte

Le carte prepagate con IBAN stanno avendo un grande successo, in quanto possono essere richieste anche da ragazzi minorenni, previa autorizzazione di un genitore. Si tratta di un metodo molto comodo per poter trasferire denaro, ad esempio quello della paghetta, o per rendere i ragazzi responsabili delle loro spese. Infatti, essendo comunque una carta prepagata, non è associata a un conto e quindi erogherà denaro fino alla sua capacità massima. Insomma, non si potrà andare in rosso.

 

Le modalità di pagamento sono facilissime: è perfetta per gli acquisti online, se si usa la versione da app, ma è ottima anche per le transazioni fisiche, nel caso si voglia richiedere quella materiale, grazie al sistema contactless. Basta avvicinare la carta al POS e, senza inserire nessun codice, autorizzare il trasferimento della somma dovuta.

 

La maggior parte delle volte questi sistemi fanno parte di circuiti internazionali, come quello Mastercard, quindi possono essere usate in qualsiasi parte del mondo senza alcun problema. Nello specifico Yap è molto sicura, alle sue spalle c’è Nexi un’azienda italiana nata nel 2017. In essa lavora un team di professionisti che ha elaborato questo sistema di pagamento smart che permette di:

  • scaricare l’app collegata a un numero di carta su un solo dispositivo;
  • autorizzare i pagamenti online con l’impronta digitale.

Come richiedere la carta

Richiedere YAP è semplicissimo: basta scaricare l’app sul proprio smartphone e registrare i propri dati e avere a disposizione una foto. Se si tratta di un minorenne ci vuole anche l’autorizzazione dei genitori.

 

Fin da subito è possibile ricaricarla con:

  • un bonifico o con una transazione di denaro online da un’altra carta in modo del tutto gratuito;
  • presso gli esercenti Sisal aggiungendo alla cifra che si intende caricare una piccola commissione.

 

Dopo l’attivazione è subito pronta per essere usata per fare spese o per ritirare denaro da qualsiasi ATM per un massimo di 250 euro al giorno, opzione disponibile solo per chi ha la carta fisica.

 

REDAZIONALE I.P.
Ricerca in corso...