Cassa Depositi e Prestiti, ulteriore investimento per 100 milioni

La sottoscrizione addizionale va ad incrementare le disponibilità di capitali a disposizione del tessuto imprenditoriale italiano

Roma -

Cassa Depositi e Prestiti (CDP) ha approvato la sottoscrizione di ulteriori quote per un impegno aggiuntivo di  100 milioni di euro  nel fondo di investimento denominato “ FOF Private Equity Italia”, gestito da FII Sgr  (Fondo Italiano d’Investimento Sgr, partecipata per il 68% da CDP Equity).

A seguito dell’operazione, l’impegno complessivo di CDP nel Fondo passa da 200 milioni di euro a 300 milioni complessivi. La sottoscrizione addizionale va a moltiplicare, con potenziale effetto leva molto rilevante, la disponibilità di capitali per il mercato delle imprese italiane, più che mai necessari nell’attuale contesto di crisi.

In virtù dell’impegno aggiuntivo da parte di CDP, il “FOF Private Equity Italia” potrà dedicare maggiori risorse per ciascun fondo target e al contempo investire in un maggior numero di fondi, con la finalità di agevolare la raccolta degli stessi da investitori terzi.

Quella di oggi è un’ulteriore iniziativa di CDP a favore delle imprese del nostro Paese, che assume particolare rilevanza considerando l’attuale contesto emergenziale. Grazie all’ulteriore investimento di 100 milioni di euro, il FOF Private Equity Italia potrà investire indirettamente in moltissime società, favorendone così processi di ricapitalizzazione e di crescita”, ha detto Fabrizio Palermo, Amministratore delegato di CDP.

Il “FoF Private Equity Italia” ha una dimensione target pari a 600 milioni di euro e ha l’obiettivo di supportare, attraverso la sottoscrizione di  quote di fondi di private equity , lo sviluppo del mercato delle PMI italiane, indirizzando investimenti verso operatori professionali che operano con un approccio finalizzato alla crescita di tali imprese e, dunque, al sostegno dell’economia reale.

Fondo Italiano d’Investimento SGR (FII) , è una società di gestione del risparmio partecipata da CDP Equity (68,0%),Intesa Sanpaolo (12,5%),Unicredit (12,5%),ABI – Associazione Bancaria Italiana (3,5%) e Confindustria (3,5%). La SGR gestisce attualmente otto fondi di investimento mobiliari chiusi, riservati ad investitori qualificati, attivi prevalentemente nel settore del private equity e private debt, per un totale di asset under management pari a circa 2,0 Miliardi di Euro

Ricerca in corso...