Chiude il Punto Nascite domese. Icardi: "Serve a liberare risorse e attrezzature sanitarie per il Covid 19"

Resteranno in servizio un’ostetrica e un ginecologo per le prime necessità

DOMODOSSOLA -

"Lo stato emergenziale di questi giorni, ci costringe a sospendere temporaneamente l’attività del Punto nascite dell’ospedale San Biagio di Domodossola, per liberare risorse professionali e attrezzature sanitarie che in questi giorni sono essenziali per salvare vite umane messe a rischio dal contagio del coronavirus covid19. Resteranno in servizio un’ostetrica e un ginecologo per le prime necessità, per il resto utilizzeremo tutte le potenzialità a disposizione del reparto, finalizzandole alle necessità di cura dei contagiati".

Cosi l’assessore regionale alla Sanità del Piemonte, Luigi Genesio Icardi, commenta la decisione di oggi dell’Unità di crisi della Regione Piemonte sulla sospensione del servizio di Punto nascite dell’ospedale di Domodossola.

"Ringrazio la direzione dell’Azienda sanitaria, il sindaco e la comunità locale – continua Icardi -, che hanno dimostrato grande senso civico, collaborando attivamente con l’Unità di crisi per trovare la soluzione necessaria".

 

Redazione
Ricerca in corso...