Chiude per l'estate la sede di Santa Maria di Banca Intesa. La preoccupazione del sindaco Cottini

SANTA MARIA MAGGIORE -

Malcontento a Santa Maria Maggiore per la prevista chiusura per tutta l'estate della filiale del paese di Banca Intesa San Paolo. La sede storica della banca alle porte di Santa Maria (chiusa il 3 giugno) dovrebbe rimanere chiusa fino a settembre. Venuto a conoscenza della situazione, il primo cittadino Claudio Cottini ha scritto ai vertici torinesi della banca per avere un incontro urgente chiarificatore. "Sono venuto a conoscenza del disservizio da alcuni cittadini correntisti dell'istituto di credito. Se è pur vero che si treatta di una realtà privata, e come tale ha libertà decisionale, è altrettanto vero che siamo preoccupati per il possibile disservizio che si creerà per il nostro paese proprio alle porte dell'estate, periodo di maggior afflusso in valle" il commento a caldo di Cottini.

 

L'Amministrazione scrivente è venuta a conoscenza per effetto delle rimostranze di moltissimi cittadini ed utenti della Vostra filiale, della chiusura dal 3 giugno fino a settembre 2019 degli uffici di via Domodossola. Considerando le relazioni colloquiali sempre succedutesi con l'Amministrazione Comunale sin dalla Vostra apertura ci si attendeva almeno una comunicazione ufficiale con motivazioni ad essa collegate. In un quadro di reciproche collaborazioni un Istituto di Credito, seppur privato, potrebbe anticipare e guidare tali scelte fatte peraltro in un'area turistica che fruisce dei Vostri servizi e che trovasi paradossalmente proprio nel periodo di maggior afflusso ad esserne privata. Si richiede pertanto di poter avere notizie in proposito sia rispetto alla sospensione del servizio, al suo ripristino e agli intendimenti susseguenti auspicando venga scongiurato ogni possibile chiusura definitiva.

In attesa di un sollecito riscontro si coglie l'occasione per porgere Distinti saluti.

Il sindaco Claudio Cottini

Ricerca in corso...