Con ''Musica in quota'' un autoadesivo per essere soccorsi

DOMODOSSOLA -

Positive le prime uscite di ‘’Musica in quota’’,  la rassegna di concerti sulle nostre montagne, giunta alla sua 13a edizione Il ‘’viaggio’’ tra le bellezze paesaggistiche e le bellezze della musica è iniziato il 15 giugno e terminerà l’8 settembre. Toccando alpeggi ricchi di fascino nel Verbano-Cusio-Ossola.

‘’In questi anni –spiega il presidente dell’associazione, Claudio Cottini - abbiamo potuto valorizzare giovani e giovanissimi musicisti, ma non solo: gli artisti più giovani hanno avuto l’opportunità di condividere i nostri palcoscenici naturali con importanti nomi del panorama musicale nazionale ed internazionale’’.

L’associazione allestisce gli eventi autofinanziandosi, certo con fatica, ma riesce a dare risalto ad un territorio come il nostro, troppo spesso sottovalutato.

L’associazione si può aiutare anche con un contributo personale.  ‘’Contiamo sul supporto di tutti – spiega Cottini -. Tutti possono associarci durante il festival, chiedendo informazioni allo staff  oppure effettuando un bonifico, intestando il versamento ad 'Associazione Musica in Quota' . La spedizione della tessera è gratuita, basta indicare via mail a musicainquota@gmail.com il proprio indirizzo postale. Si può anche aderire come soci sostenitori: per soli 25 euro oltre alla tessera del festival riceverete anche il nostro gadget 2019: un utilissimo riflettore autoadesivo da applicare allo zaino che consentirà, in caso di bisogno, di essere trovati dal soccorso alpino in pochissimo tempo’’.

Una cosa importante per chi va in montagna, sia occasionalmente che con frequenza. Un regalo che aiuta i soccorritori. ''Dall'alto possono identificare dove si trova la persona e intervenire con precisione nel salvataggio'' ha spiegato il vicepresidente regionale del CNSA, Felice Darioli, durante l'appuntamento a Casalavera, al quale si riferiscono le foto. 

Ricerca in corso...