Domo piange Luciano Fantoli

Per anni gestì lo storico negozio Necchi

DOMODOSSOLA -

E' mancato all'età di 89 anni Luciano Fantoli, commerciante e personaggio molto in vista nella comunità domese. Noto a Domodossola come “Sig. Necchi”, per le sue attività commerciali, fu tra i creatori, nel 1978, della festa del “Ciao” al Centro Familiare, oltre ad altre iniziative prese negli anni nell'ambito del volontariato. Luciano lascia la moglie Iride e i figli Flavio e Riccardo. Alla famiglia Fantoli giungano le più sentite condoglianze da parte di tutta la redazione di Ossolanews.

Ecco il ricordo di uno dei suoi più cari amici.

“Martedì 15 cm ha raggiunto i verdi pascoli Fantoli Luciano. Quando avevo 10 anni, lui ne aveva 20 e frequentava il mitico “Caffè Alpino”. Allora non furoreggiavano i vestiti firmati, ma Luciano era sempre elegantissimo. Beveva sempre la Cedrata Tassoni ed era l'unico che la consumava. Lavorava come commesso tuttofare presso la ferramenta dove si vendevano anche le macchine da cucire Necchi. Sempre attivo, veloce, mai fermo, tanto da essere soprannominato il Motorino. Con il tempo aprì un suo negozio, poi due, poi tre, diventando così per tutti il notissimo Sig. Necchi. Per me è stato il miglior commerciante di piccole cose che ho conosciuto. Sempre disponibile per tutti, per la comunità, insieme abbiamo nel 1978 creato la festa del Ciao al Centro Familiare, che tutt'ora prosegue, ed altre tante, tantissime cose, tutte relative al volontariato. Per quello che ritenevamo servisse alla comunità. Su di lui potevi sempre contare. Ciao Lucio, buon viaggio. Giorgio”

Redazione on line
Ricerca in corso...