“Domo Riparte”, tra qualche settimana i 125 artigiani e commercianti ammessi potranno beneficiare dei fondi

Pizzi: “E' stato un grande sforzo per le casse comunali. Siamo contenti di poter contribuire ad aiutare le attività cittadine”

DOMODOSSOLA -

Si stima sia di qualche settimana il tempo tecnico perché i 125 fra artigiani e commercianti ammessi a beneficiare dei fondi “Domo Riparte” possano vedersi versato sul proprio conto corrente il contributo di 1000 euro a fondo perso stanziati dal Comune di Domodossola. Si tratta dell’iniziativa messa in campo a metà maggio dalla giunta Pizzi per aiutare artigiani e commercianti della città a fronteggiare la crisi economica a seguito del Coronavirus.

203 le domande presentate complessivamente. 78 quelle respinte. Si tratta per lo più di domande carenti a livello di requisiti oppure incomplete. Una trentina queste ultime. “Benché sollecitate al completamento della documentazione non hanno mai provveduto” spiegano dal Comune. Tutte le domande sono state vagliate prima dagli uffici comunali poi da una Commissione firmata oltre che dall’amministrazione domese anche dal presidente della Fondazione Comunitaria del Vco. Il progetto è stato finanziato dal governo Pizzi con uno stanziamento iniziale di 50mila euro a cui se ne aggiungeranno altri 50mila la prossima settimana. Lunedì la delibera passerà al vaglio dell’assemblea municipale. A questi fondi si aggiungono altri 40mila euro arrivati da donazioni di privati. “ Noi non siamo il Governo o la Regione. Questi fondi sono stati un grande sforzo per le casse comunali. Siamo comunque contenti di poter contribuire ad aiutare i nostri artigiani e commercianti costretti ad una chiusura improvvisa e prolungata delle loro attività a causa del Covid “il commento del sindaco Lucio Pizzi.

Ricerca in corso...