Frana di Formazza, restano fuori casa le persone evacuate stanotte

Formazza -

Rimarranno fuori casa i residenti delle case vicine alla frana caduta stanotte a Formazza . Si tratta di sedici persone chealloggeranno da parenti, in attesa che le condizioni meteo migliorino.  ‘’Per garantire sicurezza dovremo prima ripulire il canalone dal quale si sono staccati sassi e limo, trascinati a valle dalla pioggia intesa’’ dice Bruna Papa, sindaco di Formazza. La frana di stanotte ha interessato il versante già collassato nell’aprile 2009. Allora si staccò un grosso costone roccioso: i residenti della zona rimasero fuori casa diversi mesi.

Anche il sindaco ha abbandonato per alcune ore la sua abitazione che si trova sotto lo stesso versante.  ‘’Pioveva tantissimo, c’era timore che di altri crolli; si è deciso per lo sgombero’’ spiega. La caduta di massi e terra si è verificata dopo l’una di notte:  per capire cosa stava succedendo in alto sono state posate della torri con i fari. Stamattina un geologo ha valutato la situazione constatando che quello caduto era materiale rimasto in bilico sul versante, detriti di una conoide scivolati a valle.

‘’Devo dire – aggiunge Papa – che ha tenuto bene il vallo di protezione delle case che avevano realizzato dopo la frana del 2009’’.

 

Renato Balducci
Ricerca in corso...