I chiarimenti di SNL sui licenziamenti dei dipendenti

“Tutelata l’occupazione di tutti i collaboratori indipendentemente dall’esito dei rinnovi delle trattative ministeriali, nonostante il contesto finanziario e operativo estremamente difficile”

lugano -

Società Navigazione del Lago di Lugano desidera prendere posizione su quanto riportato dalla stampa ticinese nel corso dell’ultima settimana a seguito delle dichiarazioni di un paio di associazioni sindacali in data 24 dicembre 2020.

Le attività di questi mesi sono sempre state condivise con i lavoratori, le autorità cantonali, federali e gli organi sindacali.

Le comunicazioni apparse recentemente sugli organi di stampa sono state strumentalizzate e rappresentano la realtà dei fatti in modo inesatto e fuorviante.

Si comunica che, solo in data odierna alle ore 11:18, SNL ha ottenuto le autorizzazioni necessarie per operare sul bacino svizzero del Lago Maggiore sino al 28 febbraio 2021, data di scadenza della proroga delle negoziazioni ministeriali.

Di seguito si porta a conoscenza della stampa una breve e chiarificatrice cronistoria dei fatti che ci auguriamo voglia essere ripresa e portata all’attenzione dell’opinione pubblica.

PREMESSA

In data 30 giugno 2016 è stato firmato a Lugano il Memorandum d'intesa Leuthard-Delrio per il miglioramento della navigazione di linea e turistica sui laghi Maggiore e Ceresio. Nell'ambito di questo accordo e della Convenzione vigente tra i due Paesi, è stato costituito un gruppo di lavoro misto italo svizzero che ha permesso il rinnovo delle Concessioni e l'elaborazione di un progetto di miglioramento dell'offerta di navigazione sui due laghi, creando a questo scopo il Consorzio direzionale “Consorzio dei Laghi” tra GGNL – Gestione Governativa Navigazione Laghi e SNL – Società Navigazione del Lago di Lugano.

La nascita del Consorzio ha portato ai primi risultati tangibili riepilogati di seguito:

  • rinnovo delle concessioni di trasporto per il lago Ceresio e il lago Maggiore;

  • ripresa da parte di SNL dell'operatività sul bacino svizzero del Lago Maggiore;

  • apertura di due rotte di trasporto pubblico così come previsto dalla legge LPVR 94 nel rispetto del principio

    della parità di trattamento dei due bacini;

  • riconoscimento sui due laghi degli abbonamenti metà prezzo e dell'abbonamento generale (GA) e conseguente naturale apertura alle zone della Comunità Tariffale Arcobaleno sui due laghi. Il lavoro svolto sinora riconosce l'importanza strategica per lo sviluppo della navigazione sia turistica che di linea sui laghi ticinesi e delle rispettive offerte di navigazione, così come riconosce un ruolo importante della Navigazione per lo sviluppo economico e del territorio.

     

Lo sviluppo della navigazione sui laghi ticinesi permetterebbe inoltre di dotarsi di tecnologie innovative nel campo della propulsione alternativa (elettrica) ecologicamente sostenibile, creando nuovi posti di lavoro inseriti nel tessuto economico locale. Il progetto originario ha permesso di elaborare un piano industriale affidato a BDO, condiviso da UFT, MIT, GGNL e SNL che prevedeva quanto segue:

  • la gestione dell’operatività sul bacino svizzero del lago maggiore, ad opera di SNL;

  • la ripresa di tutti i collaboratori ex NLM da parte di SNL;

  • l’affitto da GGNL dei natanti necessari per garantire l’operatività;

  • l’introduzione di almeno 2 natanti da parte di SNL

  • la possibilità di effettuare corse turistiche

  • il completamento dell’introduzione della comunità tariffale (Arcobaleno) per tutto il bacino svizzero così come il riconoscimento del AG e dell’abbonamento metà prezzo, che SNL riconosce dal dicembre 2018.

CRONISTORIA DEGLI ULTIMI TRE MESI

Settembre 2020

Alla luce dell’incertezza sulle trattive in corso tra gli organi ministeriali italiano e svizzero e le concessionarie, per il rinnovo degli accordi relativi alla navigazione sul bacino svizzero del Lago Maggiore, SNL ha proceduto cautelativamente a disdettare i contratti dei collaboratori operanti a Locarno.

Contestualmente, SNL ha sottoposto ad ogni collaboratore interessato da detto provvedimento, un nuovo contratto a tempo indeterminato, valido dal 1° gennaio 2021 la cui efficacia era subordinata al rinnovo, entro la fine del corrente anno dell’Accordo Quadro di Gestione tra GGNL e SNL.

È stato comunicato a tutti i collaboratori che, nell’eventualità in cui non si fosse giunti alla sottoscrizione di tale rinnovo, la Società si impegnava comunque a sottoporre a tutti loro un contratto all’interno del Gruppo SNL.

Quanto sopra è stato messo in atto mantenendo costantemente aggiornate le organizzazioni sindacali.

Dicembre 2020

Avvicinandosi la fine dell’anno senza alcun risultato nelle trattative, SNL ha convocato ogni singolo collaboratore operante nel bacino svizzero del lago Verbano proponendo un contratto di lavoro nel Gruppo SNL per l’anno 2021.

La proposta di SNL, al fine di rispettare le esigenze organizzative della stessa e permettere un’adeguata programmazione degli equipaggi, era valida fino alle ore 12:00 del 23 dicembre 2020, data dell’usuale chiusura per il periodo festivo degli uffici amministrativi e del cantiere di SNL (fino al 7 gennaio 2021).

Su richiesta sindacale, SNL ha acconsentito l’estensione del termine sopraccitato fino alle ore 16:00 del medesimo giorno.

Durante la stessa giornata, i sindacati hanno comunicato verbalmente a SNL che nessun collaboratore avrebbe firmato il contratto di lavoro presentato dalla stessa. Si precisa a tal proposito che tutti (nessuno escluso) i collaboratori contattati hanno espresso apprezzamento ed hanno ringraziato l’azienda per le proposte effettuate nella più totale trasparenza.

TABELLE RIASSUNTIVE DELLA SITUAZIONE DEL PERSONALE (SEO) Situazione collaboratori SNL operativi sul bacino svizzero del lago Maggiore (valida fino al 31.12.2020):

Collaboratori operanti sul lago Maggiore nel 2020: 22 collaboratori. In dettaglio:

  • con contratto a tempo indeterminato 7 collaboratori

  • con contratto stagionale 5 collaboratori

  • distaccati da Lugano 4 collaboratori

  • amministrativi distaccati a Locarno 2 collaboratori

  • inservienti passarellisti stagionali 4 collaboratori

Situazione collaboratori SNL operativi sul bacino svizzero del lago Maggiore (1.1.2021):

Collaboratori operanti sul lago Maggiore dal 1.1.2021: 11 collaboratori. In dettaglio:

  • con contratti sottoscritti a dicembre 4 collaboratori

  • distaccati da Lugano 3 collaboratori

  • amministrativi distaccati a Locarno 2 collaboratori

  • in formazione quali aspiranti marinai 2 collaboratori

  • a beneficio della pensione 3 collaboratori

Motivazioni dei rimanenti 8 collaboratori non firmatari:

  • 3 collaboratori hanno subordinato la firma del contratto ad aumenti salariali sino al 30% del loro attuale stipendio

  • 1 collaboratore ha subordinato la firma del contratto a turnistiche particolarmente favorevoli alla sua vita familiare

  • 3 collaboratori risposte non pervenute

  • 1 collaboratore ha espresso l’intensione di cambiare attività

CONCLUSIONI

SNL ha quindi tutelato l’occupazione di tutti i collaboratori, preservando il prezioso know-how all’interno dell’azienda, indipendentemente dall’esito dei rinnovi delle trattative ministeriali, nonostante il contesto finanziario e operativo estremamente difficile.

SNL auspica di aver potuto fare chiarezza e che possa continuare a concentrare le proprie risorse sui progetti futuri che necessitano l’appoggio ed il sostegno del territorio, del Cantone, della Confederazione e delle organizzazioni sindacali.

Solo facendo un “gioco di squadra” si riuscirà a sviluppare una navigazione moderna, ecologica e sostenibile a beneficio dei laghi ticinesi. 

Società Navigazione del Lago di Lugano

Ricerca in corso...