I turisti presenti a Macugnaga e in Valle sono benaccetti, ma no al pendolarismo. VIDEO

valle anzasca -

Il sindaco di Macugnaga, Stefano Corsi ha registrato un messaggio video precisando l’attuale situazione di Macugnaga in conseguenza delle problematiche venutesi a creare a causa della situazione Coronavirus.
Corsi precisa: «Stiamo completando il conteggio di quante persone, non stabilmente residenti in paese, siano ora presenti a Macugnaga. Non è nostra intenzione mandare via nessuno ma solo accertare che essi non vengano raggiunti, adesso o nel prossimo fine settimana, da altri familiari. Attualmente in paese non ci sono criticità e tutti sono chiamati a rispettare le disposizioni impartite dal Ministero. Cerchiamo di essere onesti e vivere tranquillamente. Abbiamo chiesto un maggior controllo nelle giornate del weekend. Ci potrebbero essere persone desiderose di salire in montagna per trascorrervi due giorni che sarebbero “nel nulla” perché tutte le attività sono ferme e chiuse, certo l’aria è migliore, i panorami sono belli. Prossimamente ci sarà un incontro con le forze dell’ordine per organizzare un controllo che si avvarrà anche di video sorveglianza».
La problematica sollevata dal sindaco di Macugnaga è condivisa pure dal sindaco di Vanzone che dice: «Ho scritto alla Prefettura e alle forze dell’ordine, a nome di tutti i sindaci della Valle Anzasca:
“Oggetto: Emergenza Coronavirus
Allo scopo di affrontare in modo collaborativo l’emergenza Coronavirus, si comunica che in questo Comune sono a disposizione le telecamere per rilevare le targhe delle auto in transito.
In questo modo i soggetti trasgressori possono facilmente essere individuati ed evitata la permanenza in loco di coloro che non ne hanno titolo”.
E’ stato segnalato l’arrivo, in piena notte, di una famiglia in provenienza da zone di massimo contagio, stiamo verificato l’episodio che è già stato segnalato anche alle autorità competenti». 
Anche il sindaco di Ceppo Morelli, Giovanni Consagra, ha emesso una comunicazione per i suoi concittadini in cui comunica le nuove modalità che regolano l’accesso agli uffici comunali. Ricorda inoltre l’assoluta necessità del pieno rispetto delle norme contenute nel recente DPCM.

 

VIDEO

Ricerca in corso...