“Icardi ha fallito”, mozione di sfiducia del M5S

“Cambiare subito, per tutelare la salute dei piemontesi nella seconda ondata”

TORINO -

Depositata, oggi, 21 ottobre una mozione di sfiducia del Movimento 5 Stelle, nei confronti dell'assessore alla Sanità Luigi Icardi. Primo firmatario del provvedimento Sean Sacco.

La Giunta ha gestito male la prima ondata di contagi ed ora non può permettersi di affrontare, peggio, la seconda. Serve un cambio di marcia, a partire dalla catena di comando della sanità piemontese. Icardi ha fallito, lo raccontano i numeri e lo testimoniano i fatti.

Il Piemonte è in vetta nella lista delle Regioni per numero di contagi e decessi, ed allo stesso tempo fanalino di coda a livello nazionale per quanto riguarda i tamponi effettuati. Le chilometriche file per un tampone davanti a diversi presìdi ospedalieri rappresentano il manifesto dell'incapacità gestionale di questa maggioranza. Come se non bastasse la Regione Piemonte presenta la dotazione di posti letto per 100.000 abitanti più carente di tutte le regioni (8,4) fatta eccezione Marche ed Umbria (fonte Sole24ore).

I continui ritardi nella condivisione dei piani d'intervento con le opposizioni in Consiglio regionale e nelle commissioni competenti ed il ruolo di supplenza del presidente Cirio svolto nei giorni scorsi in Commissione Sanità sono solo gli ultimi, e pessimi, segnali a corollario di un fallimento complessivo descritto dai numeri.

Le prossime settimane saranno cruciali per tutelare la salute dei cittadini piemontesi durante la seconda ondata. E' necessario cambiare, e bisogna farlo subito. Auspichiamo dunque che la mozione di sfiducia venga discussa al più presto dal Consiglio regionale del Piemonte e sia condivisa anche dalle altre forze di opposizione”. Così in una nota il Gruppo regionale M5S Piemonte.

Ricerca in corso...