il 12 ottobre sarà ricordato il 75° anniversario dell'eccidio del Sasso di Finero

Cursolo Orasso -

Anche quest’anno, il prossimo 12 ottobre, avrà luogo a Cursolo la cerimonia di commemorazione dell’eccidio al Sasso di Finero.
Un’occasione importante per ridare luce a importanti frammenti di Storia che hanno lasciato in Valle Cannobina segni indelebili e testimonianze preziose su quello che potremmo chiamare lo “Spirito della Resistenza”. Nella giornata del 12 ottobre 1944 il Comandante Alfredo Di Dio e il Colonnello Attilio Moneta caddero vittime presso il Sasso di Finero in territorio di Cursolo, di un agguato teso dalle forze fasciste e tedesche. Eccidio cui seguì poco dopo, la fine della Repubblica dell’Ossola, esperienza democratica, unica, e che stupì il mondo perché realizzatasi in tempo di guerra.
Dunque un appuntamento con la storia, sia per dovere di riconoscenza nei confronti di chi ha lottato non solo a parole per un mondo migliore, sia come insegnamento della Storia, affinché certi errori non abbiano a ripetersi. E’ con questo spirito che verrà vissuto il 75° anniversario, e che come di consueto vedrà la partecipazione di autorità, partigiani, parenti di partigiani e gente di Valle Vigezzo e Cannobina.
Dunque una giornata ricca di stimoli culturali e storici, ma anche di grande attrazione paesaggistica. Occasione unica per apprezzare i luoghi della Valle Cannobina teatro di tante vicende legate alla Resistenza: storia e territorio, un contesto inscindibile che spesso ha condizionato il corso delle vicende umane.
L’evento, organizzato dal comune di Valle Cannobina, dal Raggruppamento Divisioni Patrioti Alfredo Di Dio, dal Museo Partigiano di Ornavasso, di concerto col comune di Ornavasso e della F.I.V.L. (Federazione Italiana Volontari della Libertà),inizierà alle 9.45 presso il cimitero di Malesco, e dopo alcune tappe per l’omaggio ai caduti presso l’area monumentale di Finero e al Sasso di Finero in Comune di Valle Cannobina, si concluderà nella bella piazza di Cursolo di fronte al monumento ai caduti. A cura del Prof. Pier Antonio Ragozza l’orazione ufficiale e di Don Pierino Lietta una breve ma intensa cerimonia religiosa.
Il tradizionale pranzo “partigiano” avrà luogo quest’anno presso il Ristorante Belvedere di Orasso.

Ricerca in corso...