Il M5S regionale: "Cari leghisti parlateci di Premosello Chiovenda"

I pentastellati annunciano un'interrogazione per avere risposte da Icardi sul nucleo Covid

TORINO -

Cari Leghisti in Regione Piemonte, parlateci di Premosello Chiovenda (VCO). Proprio oggi il sindaco è finito agli arresti domiciliari con l'accusa di turbativa d'asta e falso in atto pubblico relativi alla realizzazione di un reparto Covid nella Casa di Riposo del Comune. Alcuni mesi fa al taglio del nastro, avvenuto in pompa magna ma in assenza di autorizzazioni regionali, era presente in prima fila il capogruppo regionale della Lega Alberto Preioni. Il quale, ancora poche settimane fa, prometteva un proprio interessamento per l'apertura del reparto Covid nonostante il diniego del DIRMEI (Dipartimento interaziendale malattie ed emergenze infettive) della Regione Piemonte. 

In cosa si è tradotto l'interessamento del capogruppo leghista Preioni? E questo interessamento ha riguardato ASL, DIRMEI o la struttura dell'assessorato regionale alla Sanità? E' quanto chiederemo all'assessore regionale alla Sanità Icardi, collega di partito di Preioni, attraverso un'interrogazione in Consiglio regionale. 

I cittadini piemontesi meritano chiarezza, meritano di sapere come agiscono le istituzioni, ad ogni livello, nella lotta al Covid. E chi guida la Regione Piemonte, per quanto di competenza, ha il dovere di fare la propria parte. 

Gruppo regionale M5S Piemonte

C.S.
Ricerca in corso...