Il Monte Rosa è sceso a Bra ed è presente a “Cheese 2019”

BRA -

L’agriturismo Alpe Burki e l’azienda agricola Madalu sono presenti alla rassegna dei formaggi in corso a Bra.
Come dice Serena Milano, segretario generale della Fondazione Slow Food per la Biodiversità: «I formaggi non sono solo un prodotto in sé, ma rappresentano una idea di territorio, rappresentano la complessità della biodiversità animale e vegetale: dietro ogni formaggio a latte crudo ci sono una sapienza millenaria, razze e tradizioni».
E il riassunto lo possiamo trovare nell’assaggiare il formaggio “Pariola” prodotto all’alpe Pedriola (2065 m) dai fratelli Damiano e Luca Marta.
Quest’ultimo racconta «Questo è il nostro primo formaggio d'alpeggio alto. Il Pariola è un formaggio fatto come una volta, seguendo quella ritualità che caratterizza il mondo contadinodalla notte dei tempi. Ritualità e tradizione, ma anche modernità e attenzione alla preparazione.
Nel Pariola potrete trovare la mungitura delle sei del mattino, quando si esce dalla baita con la pila e l’aurora sta per nascere. Sentirete il gusto dell'erba che si trasforma durante il tempo; le varie tonalità dovute al ciclo dei fiori e dell'erba. Gusterete la diversità che conferisce la "pignatta" in rame. Troverete in poche parole un formaggio particolare tutto da assaporare».
A “Cheese 2019” ci sono anche Cristina Rainelli e Silvia Zanetta dell’agriturismo Alpe Burki anche loro presentano i prodotti caseari che nascono negli alpeggi del Monte Rosa.

Walter Bettoni
Ricerca in corso...