Incendio in Cannobina: entra in azione il Canadair

CANNOBIO -

Sono ormai cinque giorni che in Valle Cannobina divampano le fiamme. Il rogo partito nella serata di venerdì 14 in località “Slina” a Cavaglio Spoccia, appena sotto Gurrone, più volte è sembrato essere sotto controllo, ma il forte vento ha riattivato i focolai, e questo nonostante l’intervento ininterrotto di  numerose squadre dell'Aib, dei Vigili del fuoco e degli agenti Forestali Carabinieri. Al momento l'area interessata dalle fiamme raggiunge i 150 ettari. Oggi entrerà in azione il Canadair e due elicotteri con la speranza che il vento conceda una tregua. Continua a bruciare anche la montagna di Dissimo, in Vigezzo. "Attendiamo l'arrivo dell'elicottero ma tutto dipenderà dalle condizioni del vento, speriamo possa volare perchè solo con le squadre a piedi non si può fare molto" spiega il sindaco di Re Oreste Pastore, che aggiunge: "Sono in costante contatto con la Prefettura". Nella notte le fiamme hanno continuato a divampare nella zona della Colma e del Motto, a circa 1600 metri di quota: non vi sono pericoli per le frazioni e i centri abitati.  

Redazione on line
Ricerca in corso...