Incidente mortale in Cannobina, assolti tre dipendenti della Provincia

Uno di loro è residente a Druogno

druogno -

La Corte di appello di Torino ha confermato l'assoluzione per Giandomenico Vallesi, ex dirigente la viabilità provinciale, per il cantoniere Valerio Della Piazza, residente a Druogno, e per Marco Paris,

capo cantoniere di Cambiasca. Non sono colpevoli della morte di Dario Luigi Zanni, il rappresentante di commercio milanese di 57 anni, precipitato con la sua auto in un burrone della Valle Cannobina nel gennaio 2005. I tre, già prosciolti dal Tribunale di Verbania, ora sono stati assolti anche dalla Corte di Appello di Torino. Erano accusati di omicidio colposo in concorso. In quell'incidente l'auto, sfondò il guardrail e finì in fondo al dirupo. L'automobilista morì dopo oltre due anni di coma. Dopo il ricorso in Appello fatto dalla parte civile, l'assoluzione definitiva per i tre imputati. Dicono gli avvocati Ferdinando Brocca e Paolo Patacconi di Verbania, difensori di Vallesi in Corte d'Appello: ''Esprimiamo la nostra più completa soddisfazione per l’esito positivo del processo, con la conferma anche in appello di quanto già accertato in primo grado, e cioè che il nostro assistito, così come peraltro gli altri imputati, non ha avuto alcun tipo di responsabilità, avendo anzi fatto tutto quanto la legge, le normative tecniche e la diligenza professionale gli imponevano di fare''. I due cantonieri erano difesi dagli avvocati Bruno Stefanetti e Antonio Perazzi.

 

Renato Balducci
Ricerca in corso...