La Macchina del tempo: 1993, la scoperta dell'acqua calda

premia -

Risale ad allora la notizia della scoperta dell'acqua calda di Cadarese di Premia, in Antigorio-Formazza. I giornali dicono che in località Longia ''i tecnici dell'Enel hanno fatto nel terreno un foro di 248 metri di profondità, con un diametro di 113 millimetri, immettendo poi una pompa per 80 metri che porta in superficie un potente getto di acqua che ha una temperatura di 43 gradi. La portata d'acqua che fuoriesce è di 5 litri al secondo''.
A Premia, l'amministrazione era allora guidata dal sindaco Elio Martinetti, che confermava che la scoperta avrebbe potuto aprire una nuova era, legata allo sfruttamento dell'acqua calda. Sarà proprio così...
I sondaggi dell'Enel erano legati ad altri esami del terreno fatti per la centrale di pompaggio delle centrale di Piedilago. Gli studi erano già partiti nel 1988, da parte di una equipe dell'Università di Torino.
Da allora di passi ne sono stati fatti molti. Oggi le Terme di Premia, poco più a monte della località Longia, sono una realtà.

Ricerca in corso...