La minoranza di Premosello fa chiarezza sulla querelle delle utenze del circolo di Colloro

PREMOSELLO CHIOVENDA -

"Lo scorso 21 ottobre avevamo denunciato pubblicamente il comportamento dell’Amministrazione comunale sulla questione del mancato pagamento delle utenze di luce e gas da parte dell’Associazione Circolo  Acli di Colloro, per tutto il periodo in cui questa aveva svolto la propria attività nei locali dell’edificio comunale sede dell’ex asilo di Colloro. Lontana dai noi l’intenzione di insinuare che fosse il Circolo a non voler provvedere a rimborsare tali spese, avevamo fin da subito criticato l’Amministrazione comunale per non aver mai agito, prima di allora, per il recupero di oltre 3.000 euro, che certamente non avrebbero dovuto pesare sul bilancio pubblico.
Oggi, carte alla mano, possiamo dire che l’attività di controllo dell’opposizione è stata determinante per costringere  l’Amministrazione comunale ad abbandonare il “timore”, come spiegato  a suo tempo non privo di qualche zona d’ombra, di richiedere il dovuto al Circolo di Colloro; il 28 ottobre, infatti, appena sette giorni dopo il nostro comunicato stampa, gli uffici comunali, come attesta  il documento sotto riportato, “presentavano il conto” al direttivo del Circolo. La cifra? 3.274 euro.
Con un pizzico di orgoglio ci sia consentito di dire: missione compiuta. Noi, i contribuenti li difendiamo così". (C.S.)

Il gruppo consigliare
PREMOSELLO UN PONTE VERSO DOMANI

Ricerca in corso...