La Prefettura fa chiarezza sui velobox. "Multe legittime solo con la presenza di un agente di Polizia locale"

DOMODOSSOLA -

La Prefettura del Vco fa chiarezza sui Velobox installati in diversi Comuni dell'Unione dei Comuni dell'Ossola.  "Allo stato attuale, l'unico impiego consentito è quello che prevede l'installazione al loro interno di misuratori di velocità di tipo approvato" spiega in una nota la Prefettura. "Le violazioni eventualmente accertate, potranno essere considerate legittime unicamente se l'accertamento è avvenuto alla presenza di un Agente di Polizia che presidia l'autovelox" continua la nota.

Installazione dissuasori di velocità.

Con riferimento alla notizia apparsa sul settimanale "Eco Risveglio" del 15 dicembre corrente, riguardante l'installazione da parte dell'Unione Montana delle Valli dell'Ossola di 32 box, al cui interno posizionare due autovelox itineranti, si ritiene opportuno precisare quanto segue.

I manufatti in questione sono fattispecie non riconosciute nell'ambito della segnaletica stradale (artt. 42 del Codice della Strada e 172 del regolamento di attuazione) e non risultando inquadrabili in alcuna delle categorie previste dalla normativa vigente in materia, ne consegue che non possa essere autorizzato l'eventuale impiego degli stessi come componenti di segnaletica.

Allo stato attuale, come ribadito anche dal Ministero dei Trasporti con nota nr. 4295 del 24/07/2012, che ad ogni buon fine si allega in copia, l'unico impiego consentito è quello che prevede l'installazione al loro interno di misuratori di velocità di tipo approvato; in tali casi si applicano le disposizioni vigenti in materia di controllo della velocità.

Pertanto, le violazioni eventualmente accertate, potranno essere considerate legittime unicamente se l'accertamento è avvenuto alla presenza di un Agente di Polizia che presidia l'autovelox, provvedendo, se ne ricorrono le condizioni, alla contestazione immediata delle violazioni stesse.

Si confida nella consueta fattiva collaborazione delle Signorie Loro al fine di evitare un inutile contenzioso amministrativo e giudiziario.

Il Vice Prefetto Vicario Carpanese

 

Redazione on line
Ricerca in corso...